La catalogazione del disegno di architettura nell’era digitale

Laura Audisio

Abstract


La cultura della tutela e della conservazione del materiale di architettura ha una storia relativamente recente, ma  è certo che il futuro degli archivi di architettura sarà costituito da materiale digitale. È quanto emerge dal panorama dell’architettura contemporanea, sempre più costituita da processi, prodotti e cicli vitali estremamente complessi, per i quali il computer ha ormai assunto un ruolo di centralità quasi assoluta.

È necessario dunque capire in quale modo sia possibile catalogare l’architettura in digitale e come questo processo possa dialogare con gli archivi cartacei.

La consapevolezza che il patrimonio nativo in digitale è molto più fragile di quello cartaceo comincia a pervadere le maggiori istituzioni internazionali, che hanno cominciato ad avviare programmi di ricerca.

Come affrontare il problema dell’autenticità del digitale, cosa conservare di questo materiale e ancora come preservare le funzionalità dei programmi nel tempo, sono solo alcune delle domande a cui la ricerca non ha ancora dato delle risposte definitive.


Parole chiave


Documentazione; Catalogazione; archivi digitali di architettura; archivi Web;

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1828-5961/2577

Copyright (c) 2011 Laura Audisio

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.

Licenza Creative Commons

ISSN 1828-5961
Registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 7896 del 30 ottobre 2008

La rivista è ospitata e mantenuta da ABIS-AlmaDL [privacy]