All’origine dell’uomo ideale di Leonardo

Claudio Sgarbi

Abstract


Dopo la scoperta e la ricerca sviluppata negli ultimi vent’anni, è stato possibile annunciare, nel 2010, una attribuzione convincente  per il manoscritto portato all’attenzione del pubblico come Vitruvio Ferrarese. L’autore è Giacomo Andrea da Ferrara. Luca Pacioli lo definisce un grande esperto di Vitruvio  e un amico fraterno di Leonardo da Vinci (“suo quanto fratello”). La scoperta dell’autore è stata possibile grazie alle sorprendenti similarità che esistono tra i disegni di Giacomo Andrea e Leonardo nella creazione del famoso Uomo Vitruviano. La ricostruzione delle fasi del processo di disegno mostra che l’inizio della formazione delle immagini ebbe luogo sui fogli del manoscritto di Giacomo Andrea attraverso una intensa collaborazione con Leonardo. Nonostante il creativo lavoro di gruppo tra i due che si trovavano a Milano alla fine del XV secolo, Giacomo e Leonardo giunsero a rappresentare due uomini ideali decisamente diversi. La tragica fine di Giacomo Andrea nel 1500 ha oscurato il suo ruolo nella cultura del rinascimento.


Parole chiave


Giacomo Andrea da Ferrara; Leonardo da Vinci; Uomo Vitruviano; Vitruvio Ferrarese; Uomo ideale nel Rinascimento

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1828-5961/3166

Copyright (c) 2012 Claudio Sgarbi

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.

Licenza Creative Commons

ISSN 1828-5961
Registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 7896 del 30 ottobre 2008

La rivista è ospitata e mantenuta da ABIS-AlmaDL [privacy]