Un pesce a nordest. In fin dei conti si tratta di tracciare linee dritte.

Christian Florian

Abstract


L’articolo/intervista a Marzio Perin (Permasteelisa Group) indaga il rapporto di causa effetto tra l’adozione di strumenti digitali all’avanguardia e il successo nel progetto, gestione e realizzazione di involucri architettonici geometricamente complessi. È il caso, ad esempio, del Barcelona Olympic Fish di Gehry Partners, primo “progetto digitale” della firma americana e prima di una serie di collaborazioni con il gruppo italiano leader mondiale nel curtain wall. L’articolo affronta i diversi aspetti della realizzazione di un involucro architettonico complesso, dalla progettazione digitale e il coordinamento, alla produzione, messa in opera e manutenzione.

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.1828-5961/1685

Copyright (c) 2009 Christian Florian

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale 3.0 Unported.

Licenza Creative Commons

ISSN 1828-5961
Registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 7896 del 30 ottobre 2008

La rivista è ospitata e mantenuta da ABIS-AlmaDL [privacy]